Miglior cyclette 2021, la classifica.

Miglior cyclette 2021, la classifica.

Cos’è e a cosa serve?

Conosciuta e utilizzata da anni, la cyclette rimane tutt’oggi uno degli attrezzi per il fitness più utilizzati sia in palestra che nella quiete delle proprie quattro mura. La sua principale funzione è quella di simulare la pedalata su strada di una comune bicicletta, ma, grazie ad alcune funzioni di cui molti modelli sono dotati, può rivelarsi uno strumento efficace per mantenersi in forma in maniera costante ed efficiente.

Quando si utilizza la cyclette si va a lavorare soprattutto sulla parte bassa del corpo, nello specifico sui muscoli delle gambe, ma non è affatto da sottovalutare l’apporto benefico che ha sui glutei, i fianchi e gli addominali che si contraggono durante tutto l’allenamento.

Non solo, infatti una corretta e costante attività fisica svolta sulla cyclette – almeno una trentina di minuti al giorno – aumenta le capacità cardiache, respiratorie e apporta un notevole beneficio alle articolazioni, soprattutto in quei casi in cui si soffre di artrosi.

Detto ciò, è facile intuire che la cyclette rappresenta l’attrezzo ideale per chi desideri praticare del buon home fitness, senza tralasciare gli aspetti puramente pratici legati alla sua facilità di utilizzo e al fatto che occupa poco spazio, che sia richiudibile o meno.

Le migliori del 2021, la classifica.

Come usarla?

Usare la cyclette è estremamente facile e divertente. Innanzitutto, è necessario sistemare alla giusta altezza il sellino e il manubrio così da assumere la postura più corretta che sarà tale nel momento in cui, piegandoci in avanti per impugnare il manubrio, sentiremo i muscoli addominali contrarsi.

L’apertura delle mani deve essere uguale all’ampiezza delle spalle e non devono mai staccarsi dal manubrio, mentre si pedala, per evitare di spostare troppo peso sulla schiena.

Per quanto riguarda i piedi, invece, bisogna appoggiarli bene sui pedali che saranno posizionati ad un’altezza tale da permettere alla gamba, in fase di allenamento, di distendersi completamente e di evitare di toccare l’addome in fase di risalita.

Gli obbiettivi che si vogliono raggiungere con la cyclette e la loro durata nel tempo dipendono soprattutto dalla frequenza e dalla costanza con cui ci si allena: è opportuno iniziare con 20 minuti giornalieri per poi aumentare, via via, fino ad arrivare a 45 minuti in cui è possibile perdere fino a 300 calorie.

Guida all’acquisto e caratteristiche.

In commercio è possibile trovare una quantità davvero notevole di cyclette che si differenziano tra loro per materiali con cui sono state realizzate, struttura, design, funzioni più o meno avanzate e, ovviamente, prezzo.

Nel momento in cui si decide di acquistarne una per le proprie sedute di allenamento casalingo, è opportuno tenere in considerazione alcuni importanti fattori che dipendono da quelle che sono le specifiche esigenze del proprio fisico e dai risultati che si vogliono ottenere.

Se si è alla ricerca di una cyclette che possa migliorare le proprie performance atletiche andando ad allenare differenti gruppi muscolari attraverso diverse intensità di allenamento, allora ci si orienterà verso un modello dotato di più livelli di resistenza – di solito sono circa otto – che rendono l’esercizio più o meno difficoltoso e che possono essere impostati in maniera graduale in modo da non affaticare immediatamente il corpo con un esercizio che non è in grado di sostenere nell’immediato.

Le moderne cyclette offrono, inoltre, all’utente la possibilità di allenarsi in base a programmi di allenamento preimpostati che si differenziano tra loro soprattutto per l’intensità della pedalata, le calorie che si vogliono bruciare, la distanza che si vuole percorrere e in quanto tempo.

Inoltre, inserendo i propri dati fisici – peso, altezza… -, la cyclette è in grado di offrire suggerimenti su quale programma adottare per raggiungere i risultati desiderati in tutta sicurezza e salute. Il tutto viene poi riportato su un ampio display che permette di tenere sempre sotto controllo tutti i dati relativi all’allenamento, compreso il tempo trascorso, quello che manca alla fine dell’esercizio, la velocità media, le calorie bruciate e la distanza percorsa.

Sicuramente si tratta di modelli più sofisticati e costosi rispetto alla maggior parte delle cyclette più economiche che si possono trovare in commercio, ma è anche vero che un modello del genere rappresenta un investimento che va a tutto vantaggio dei risultati che si vogliono ottenere e, soprattutto, della salute personale. Infatti, sono molte le cyclette dotate di sofisticati sensori – solitamente posizionati sul manubrio – che rilevano la frequenza del battito cardiaco attraverso il contatto con i palmi delle mani: ciò garantisce all’utente di avere sempre sotto controllo la qualità del suo battito e di rallentare o fermarsi quando le pulsazioni diventano troppo accelerate e la cosa potrebbe ripercuotersi negativamente su tutta la sua salute in generale.

Prese in considerazione le prestazioni che può garantire, altro fattore fondamentale da tenere in considerazione quando si desidera acquistare una cyclette è il comfort che può offrire e che deve essere di alto livello per pedalare comodamente e in una posizione adeguata senza rischiare di gravare negativamente sui muscoli o sulle prestazioni fisiche in generale. È importante, quindi, accertarsi che il sellino sia molto confortevole ed ergonomico e che il manubrio sia realizzato in materiale antiscivolo così da tenere sempre una presa ben salda anche quando si suda. Stesso discorso per la qualità dei materiali con cui è stata realizzata che devono essere resistenti e robusti, meglio se brevettati per sostenere pesi importanti e allenamenti sostenuti.