Miglior forno a microonde 2021, la classifica.

Miglior forno a microonde 2021, la classifica.

Cos’è e a cosa serve?

Come molti di voi sapranno, il forno a microonde è un elettrodomestico utilissimo in ambito domestico, negli ultimi anni è stato soggetto ad una continua ed esponenziale crescita di popolarità tra le famiglie italiane.

Il microonde ci permette di riscaldare o scongelare i cibi con semplicità e praticità, ci fa risparmiare sulle bollette rispetto al normale forno elettrico o a gas e, rispetto a questo, ha un impatto ambientale decisamente minore.

Per svolgere le sue funzioni questo elettrodomestico sfrutta, per l’appunto, le microonde: esse sono onde elettromagnetiche a particolare frequenza che vengono emesse in quantità di circa 5 milioni al minuto e reagiscono con particolari alimenti, come acqua e grassi.

La grande quantità causa l’urto fra le particelle e tale urto permette la produzione di calore; il tempo necessario per riscaldare i cibi necessita, proprio per questo, di tempi variabili in base alla composizione degli stessi ed è spesso difficile da quantificare esattamente.

Ad esempio, i cibi liquidi riscalderanno e cuoceranno a velocità molto maggiori rispetto a cibi solidi.

I migliori del 2021, la classifica.

Tipologie

Esistono sul mercato quattro diverse tipologie di microonde, vediamole insieme:

  • Microonde Standard: è il più semplice e il più economico che possiamo trovare; ci permette sempre di svolgere le attività principali (riscaldare, cucinare, scongelare). Le differenze tra le diverse tipologie standard stanno nella potenza e nella capacità del vano.
  • Modello con grill: è il modello più acquistato, permette le normali attività e in aggiunta la funzione grill, che ci aiuta a rendere gli alimenti croccanti e gratinati.
  • Modello combinato con convezione: si basa su un sistema a convezione e sulla presenza di una ventola che garantisce una diffusione omogenea del calore e tempi di cottura e riscaldamento notevolmente più rapidi;
  • Modello con cottura a vapore: è uno delle novità assolute in questo settore, permette attraverso l’utilizzo di una caldaia di sviluppare vapore; questo si concentra nella regione superiore del vano e può permettere la cottura di cibi più particolari e sfiziosi.

Guida all’acquisto, caratteristiche e funzioni

Scegliere un forno a microonde non è così facile come si può immaginare; ci sono numero aspetti da prendere in considerazione in modo da fare un acquisto in linea con le nostre necessità.

È fondamentale, infatti, interrogarsi sulle proprie esigenze e abitudini in modo che la scelta del microonde più adatto sia conseguente ad esse.

Se abbiamo intenzione di usare l’elettrodomestico limitatamente, solo per scaldare “il piatto del giorno prima” o per scongelare qualcosa, un classico microonde standard andrà più che bene; se invece abbiamo intenzione di cucinare piatti più complessi che prevedono cotture particolari, sarà meglio optare per un microonde grill o che permette la cottura a vapore.

È fondamentale tenere conto che ogni modello ha caratteristiche e funzionalità diverse, sarà utile elencarle e spiegarle brevemente in modo da averne un’idea generale:

  • Tempi di cottura pre-impostati: nei microonde che hanno questa funzionalità, per la cottura di determinati cibi non sarà necessario impostare tempo o potenza; saranno infatti presenti programmi dedicati facilmente selezionabili;
  • Sensori di cottura: permettono lo spegnimento automatico dell’elettrodomestico laddove i cibi risultino troppo caldi;
  • Vassoio Rack: utilissimo per cuocere più cibi contemporaneamente e utilizzare al massimo tutto lo spazio disponibile;
  • Tecnologia Inverter: permette di distribuire in maniera costante il calore sul cibo anche a basse potenze;
  • Scongelamento automatico: permette di scongelare alimenti a seconda del peso senza necessità di impostare manualmente il tempo;
  • Piatto rotante con ritorno automatico: rende di gran lunga più semplice e comodo il recupero dei piatti dal forno;
  • Blocco sicurezza per bambini: questa funzione imposta un codice di sicurezza per l’apertura del forno e in questo modo garantisce l’incolumità e la sicurezza dei bambini;

Ogni modello, a seconda della fascia di prezzo, può avere una o più di queste caratteristiche e funzioni.

Scegliere il miglior microonde dipende soprattutto dalla stretta correlazione fra le sue dimensioni, sia che sia un microonde ad incastro sia che sia un modello a libera installazione, e la sua potenza. E’ necessario infatti che il microonde cuocia e riscaldi tutti gli alimenti nel modo più completo e omogeneo possibile.

A livello di prezzo, sono presenti diverse alternative e diverse fasce. Per avere un forno dotato di tutti i comfort e le tecnologie più avanzate che ci permetta di cuocere piatti complessi e particolari sarà necessario spendere un po’ di più ma anche a costi accessibili sarà possibile procurarsi un microonde più che dignitoso.

Alla luce di tutto ciò, appare chiaro che la ricerca del miglior microonde è un evento abbastanza delicato, che varia da famiglia a famiglia e da persona a persona in base a abitudini, routine e necessità; il consiglio è quello di valutare attentamente le proprie esigenze, fare una selezione dei modelli presenti sul mercato che rispondano a tali esigenze e che rientrino nel budget massimo e infine scegliere fra quelli selezionati il microonde giusto per noi.

Una volta acquistato non ci resta che metterlo alla prova nelle varie funzionalità e goderci i piatti che ci aiuterà a preparare!

I migliori marchi

Forno a microonde Toschiba

Forno a microonde Panasonic

Forno a microonde Hisense

Forno a microonde Candy

Forno a microonde Samsung

Forno a microonde Whirpool