Miglior tapis roulant 2021, la classifica.

Miglior tapis roulant 2021, la classifica.

Mantenersi in perfetta forma è diventata quasi una “regola” che accomuna entrambi i sessi e che si differenzia solamente dal tipo di attività che si vuole svolgere e dal luogo preferito dove praticarla.

Molti sportivi optano per le palestre e gli innumerevoli attrezzi incentrati a tonificare punti del corpo diversi, altri preferiscono svolgere gli esercizi a casa procurandosi il miglior tapis roulant scelto in base alle diverse esigenze e caratteristiche.

Cos’è e a cosa serve?

Il tapis roulant è l’attrezzo ginnico maggiormente usato a casa per praticare attività fisica indoor. La sua struttura è costituita da una nastro trasportatore su cui è possibile camminare o correre in base a diverse velocità preimpostate, nonché modulare lo sforzo regolando la pendenza che si desidera.

Il suo compito è imitare la corsa o la passeggiata all’aperto offrendo però i vantaggi di praticarla anche in giornate piovose, diminuendo il rischio di cadute.

In commercio esistono diversi modelli di tapis roulant, che si differenziano in base alle funzioni di cui sono dotati, ai materiali e alla potenza del motore, nonché in base al marchio e al prezzo.

I migliori sono sicuramente quelli provvisti di display sul quale è possibile visualizzare non solo i km percorsi ma anche le calorie bruciate; dati e informazioni che invogliano chiunque a migliorare e aumentare il proprio home fitness.

I vantaggi che caratterizzano questo attrezzo ginnico sono rivolti al benessere fisico e quindi: al dimagrimento, alla tonificazione delle gambe, all’ossigenazione dei tessuti e del cuore, al miglioramento di alcune patologie articolari nonché al miglioramento dell’equilibrio.

I migliori del 2021, la classifica.

Come usarlo?

Per usare il tapis roulant non occorrono tecniche precise ma piuttosto rispettare alcuni criteri di base e comuni a tutto il mondo del fitness; attenzioni che devono essere considerate soprattutto dai neofiti che dovranno iniziare con moderazione e in maniera graduale fino ad arrivare ad elevate intensità e a lunghe durate.

In sostanza, per gli amanti del tapis roulant alle prime armi, è necessario iniziare camminando in piano in maniera tale da migliorare l’equilibrio sul nastro per poi, man mano, passare alla corsa lenta e di volta in volta aumentare la pendenza desiderata.

Più ci si allena più l’allenamento potrà diventare intenso così come il tempo di durata. Per chi già corre, dovrà in qualsiasi caso abituarsi al tappeto in movimento e quindi all’adeguato equilibrio, per poi passare progressivamente ad allenamenti di corsa prolungata di fondo di circa 40-50 minuti agendo soprattutto sulla pendenza del nastro del tapis roulant.

Come sceglierlo in base alle caratteristiche?

In commercio sono veramente tanti i modelli di tapis roulant volti alla pratica dell’home fitness, come sono tante le caratteristiche in base alle quali scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

I tapis roulant si differenziano quindi in base alla presenza o meno di interfacce computerizzate, alle funzioni di cui è stato dotato, alla possibilità di essere pieghevole o meno, nonché ai materiali e alla loro resistenza.

I più evoluti tecnologicamente presentano tutte le loro funzionalità sul display dal quale scegliere tra le diverse modalità di corsa o camminata quella che si preferisce, l’intensità, lo sforzo fisico e la possibilità di monitorare la frequenza cardiaca in base all’allenamento svolto.

Sul monitor tutti i dati e le informazioni vengono trasmessi in maniera precisa e reale e riguardano la distanza percorsa, il consumo calorico, il tempo e la velocità di allenamento e la pendenza.

Una delle qualità da prendere in considerazione è appunto l’inclinazione elettrica che deve permettere al piano di pendersi del 10-15%, grazie a questa funzione, infatti, si ha l’opportunità di massimizzare l’intensità dell’attività fisica senza bisogno di dover aumentare la velocità e quindi lo sforzo.

Quando si deve scegliere uno dei migliori tapis roulant è bene considerare non solo i programmi che possiede ma anche se questi possono essere personalizzabili, ossia se si possono memorizzare in maniera tale da non perdere le preferenze e le caratteristiche atletiche dello sportivo.

Un altro fattore molto importante è la potenza del motore, che può essere a corrente continua o a corrente alternata, quest’ultima permette un utilizzo costante del tapis roulant che supera le 4 o 5 ore al giorno quindi più adatta ai professionisti, mentre per correre indoor è consigliato l’attrezzo con motore a corrente continua, più facilmente gestibile sia come costi che come ricambi in caso di guasti.

Da non dimenticare il nastro di corsa che deve essere lungo e largo in base alla propria taglia e in base all’utilizzo a cui è destinato, nonché dotato di un buon sistema ammortizzante capace di proteggere le articolazioni, riducendo il loro impatto sul piano del tapis roulant di almeno il 30-40%.

Un’altra considerazione da fare prima dell’acquisto è lo spazio che dovrà occupare, quindi è sempre consigliabile optare per i tapis roulant pieghevoli, da aprire quando si vuole praticare attività fisica e da chiudere e riporre in un angolo a fine esercizio.

I migliori marchi:

FITFIU Fitness

FITFIU ISE

CITYSPORTS

YM